lunedì 19 marzo 2012

Taroccato e Intortare, altre due parole per capire la Cina di oggi



“Shanzhai”, “Taroccato”, è un termine molto popolare che incarna un mito nazionale di oggi in Cina. Originariamente indicava un villaggio montano con fortificazioni di difesa, poi per estensione le zone povere, le case dei poveri, e le baracche dei fuorilegge. La parola "taroccato" è finita cioè con l’indicare qualcosa che sfugge alla legge, al controllo dello Stato. Quando poi sono diventati di moda i cellulari taroccati, il termine shanzhai ha trasformato completamente i confini lessicali originari, così la falsificazione, l’infrazione, il fuori norma… sono entrati a pieno titolo nel regno dell’imitazione. E shanzhai è diventata la parola più anarchica del cinese moderno.
Vicenda non troppo diversa per la parola "huyou", "tremolante", diventata nel vocabolario odierno “intortare”, una evoluzione che per certi versi mostra la “mancanza di moralità e la confusione nel sistema dei valori che regnano oggi in Cina”.
Yu Hua "La Cina in dieci parole" Feltrinelli 2012

Nessun commento:

Posta un commento