sabato 14 aprile 2012

La Cina è il 6° mercato turistico per gli USA. E noi.... ci stiamo dando da fare


Boom di arrivi turistici dalla Cina anche negli USA. Nel mese di gennaio 2012 il mercato cinese si piazza al sesto posto tra i mercati più importanti per l'incoming USA con un incremento record del 60% rispetto allo stesso periodo del 2011.
Dunque ricapitoliamo quanto è emerso negli ultimi giorni:
1. il mercato turistico cinese è rispettivamente di 1,2 volte e 3,5 volte maggiore di USA e Giappone,
2. gli ultra ricchi in Cina sono il 10% in più dello scorso anno e spendono soprattutto in viaggi e shopping,
3. in Russia si punta ad avere 5 milioni di arrivi dalla Cina nel 2015,
4. anche la Spagna si è data l'obiettivo di superare il mezzo milione di arrivi turistici dalla Cina.
E noi? Beh, l'Italia continua ad essere presente con le iniziative ENIT, nelle fiere turistiche in Cina, e poi diverse Regioni fanno qualche viaggio promozionale, e c'è anche una certa ripresa in termini di Convegni..., qualche mostra.... So anche di qualche Regione che cerca di portare aventi un progetto unitario.
Ma non si potrebbe fare qualcosa di più? di meglio? di nuovo? Certo.
Io ho provato a scrivere un manuale su come accogliere i Cinesi negli alberghi, nei musei, nei ristoranti, negli IAT. Il marketing dell'accoglienza - lo sapete è il mio cavallo di battaglia - ma certo si potrebbe fare qualcosa di più e di meglio. E soprattutto di più efficace se solo si uscisse dalla routine (i soliti depliant, i soliti siti web tradotti), e si prendesse atto che la Cina è un mercato diverso dagli altri, con una cultura che occorre conoscere e rispettare, ed è pronto per nuovi strumenti e nuove azioni di marketing, a cominciare dal web, dai Social Network, senza trascurare il Trade, e ovviamente puntando molto, moltissimo, sulla gestione delle relazioni.
Intanto non potete non seguirmi su Twitter dove scrivo spesso di Cina e di marketing (@GDallAra).

Nessun commento:

Posta un commento