lunedì 30 aprile 2012

Notizie dalla Cina che corre



Un interessante articolo sul mercato del vino in Cina e sui problemi che devono affrontare gli operatori italiani interessati a questo mercato è stato pubblicato su Linkiesta da Capozzoli e Corbanese (“Ai cinesi piace il nostro vino, ma non glielo vendiamo”) il 29 aprile. Ecco una sintesi: su 100 bottiglie di vino che vengono importate in Cina, 6 sono italiane e ben 55 provengono dalla Francia. In dieci anni l’Italia ha dimezzato le proprie quote di mercato nel Paese, che nel 2020 sarà il primo mercato al mondo. Come mai? I produttori transalpini hanno investito ingenti risorse per aiutare gli importatori a collocare i propri prodotti sul mercato, mentre gli italiani continuano a utilizzare modelli superati, e non riescono a "fare sistema". L’articolo completo è qui http://www.linkiesta.it/anche-nel-vino-l-italia-non-sfonda-cina
Un altro articolo che vale la pena di leggere, se siete interessati a capire quanto sta accadendo in Cina e come il paese continua a cambiare sotto i nostri occhi, è apparso sul New York Times. Jane Perlez cerca di fare il punto sul vero e proprio boom di nuovi musei che si registra nel Paese: lo scorso anno sono stati aperti 395 nuovi musei e le previsioni per il futuro ipotizzano numeri ancora maggiori. Nell’articolo si paragona l’attuale espansione dei musei in Cina a quanto è avvenuto negli USA alla fine del 19° secolo, qualcosa che ovviamente ha molto a che vedere con l’orgoglio nazionale.
http://www.nytimes.com/2012/04/24/arts/design/china-focuses-on-museums-and-more-international-art-shows.html?_r=1

Nessun commento:

Posta un commento