martedì 9 ottobre 2012

Turismo alla cinese, secondo Lijia Zhang


Lijia Zhang è una scrittrice cinese che si è saputa imporre all’attenzione internazionale grazie soprattutto al libro autobiografico “Socialismo è grande”, pubblicato in Italia nel 2009. In quel libro racconta in particolare gli anni trascorsi in fabbrica nell’epoca delle riforme di Deng Xiaoping, quando, per usare le sue parole, le donne avevano cominciato ad abbandonare la camicia di forza del presidente Mao per passare ad un abbigliamento più colorato e alla moda. Come molti scrittori cinesi anche Lijia ha un sito web ed ha soprattutto un blog.
Curiosando tra le cose che pubblica ho trovato un post dedicato pochi giorni fa ad un suo breve soggiorno a Taierzhuang, antica città sull’acqua, nel nord della Cina. La città prospera nell’epoca delle dinastie Ming e Qing è oggi una destinazione turistica. Lijia Zhang la descrive come divisa in due parti: una senza anima e con edifici anonimi, mentre l’altra è un insieme di edifici antichi e monumentali, ma solo all’apparenza, perché tutto è stato costruito nel 2008. Il posto sarebbe antichissimo ma il 95% degli edifici è stato distrutto nel 1938 all’epoca dell’invasione giapponese. Dunque di originale c’è ben poco, ma la città, per certi versi considerata una versione cinese di Venezia, è oggi “invasa” dai turisti, letteralmente a milioni. Ora il dato di interesse è nei commenti della scrittrice, secondo la quale i cinesi sono estasiati da quel tipo di esperienza perché ricca di spettacoli e animazioni che durano tutto l’arco della giornata: marionette, sfilate di persone in costume d’epoca, tamburi…, ma anche gare di ballo latino, karaoke, e negozi che propongono leccornie del passato. In questi scenari i turisti, molti dei quali bambini, possono imparare un po’ della loro storia e delle loro tradizioni, commenta la scrittrice.
Al termine del soggiorno Lijia ha giudicato favorevolmente l’esperienza, il viaggio le è piaciuto anche perché si è trovata, parole sue a perdersi per un attimo in un sogno.
Titolo originale: Tourism with Chinese characteristics, my trip to Taierzhuang, a newly constructed ancient town.
L'immagine di Taierzhuang è ripresa dal Blog di Lijia Zhang

1 commento:

  1. Lijiang, and Tongji are similar both quite interesting to visit, one week end. no more no less.

    RispondiElimina