domenica 16 dicembre 2012

La negoziazione in Cina


Ecco qualche spunto:
"Le fasi iniziali di una trattativa sono lente, possono diventare estenuanti per le nostre abitudini. I cinesi rispettano molto uno straniero che mostra rispetto, interesse e conoscenza della loro cultura.
Un ottimo modo per iniziare a socializzare è quello di bere assieme, una tazza di buon tè non manca mai nelle case cinesi.
Entrare in armonia con una persona prepara un più facile raggiungimento dell’accordo sui contenuti.
Tutte le cose si pongono e si ricevono con entrambe le mani, come atto di rispetto.
Nel corso di un incontro d’affari i cinesi prendono nota di tutto.
Mangiare assieme è un importante evento sociale, rafforza i legami, rinsalda e rinvigorisce le relazioni.
Conoscere le regole del galateo cinese evita errori involontari, e consente di ottenere vantaggi indubbi, ma il cinese non si aspetta che un occidentale si svesta delle proprie abitudini, e anzi è interessato molto allo scambio interculturale; in ogni caso aderire alle loro regole rende simpatici. Il cinese non ama contatti informali e i complimenti vanno rivolti non al singolo ma al gruppo e alla società".
Consigli e riflessioni ripresi molto liberamente da:
"Cina per affari", di Giuseppe Pisi
Editrice Veneta, Vicenza dicembre 2004

Nessun commento:

Posta un commento