sabato 13 aprile 2013

Cina, Visti. C'è qualcosa che non va


Prima leggete e poi guardate la data di questa dichiarazione attualissima:
Ranucci, assessore Turismo del Lazio: 'Sul turismo cinese incombe il problema visti'. "Spero siano intensificati i contatti fra Governo italiano e cinese per risolvere il problema dei visti, che in questo momento rappresenta un ostacolo agli scambi turistici fra i due Paesi". Ribadisce la sua posizione di apertura al mercato cinese Raffaele Ranucci, assessore al turismo della Regione Lazio. L’assessorato ricorda che secondo l’OMT l’outbond cinese crescerà ad un tasso annuo del 12,5% nei prossimi 15 anni arrivando a toccare la cifra di 100 milioni di viaggiatori entro il 2020. Inoltre almeno il 70% di questi turisti visiterà l’Europa con una propensione di spesa pro capite tra le più alte del mondo: 1.700 euro per 12 pernottamenti"
TTG Italia 3 marzo 2006.

Siamo ancora lì.

Nessun commento:

Posta un commento