venerdì 2 agosto 2013

Questa volta la notizia c'è. Sui Visti si profila una decisione europea


Riprendo da "il Mondo" e commento "L’Unwto ha parlato chiaro: in termini di spesa, la Cina è la più importante fonte di mercato per il turismo mondiale. Più di Germania e Stati Uniti, per anni al vertice della classifica.
Lo scoglio da superare rimane quello burocratico: le attuali procedure per la concessione dei visti d’ingresso non incoraggiano certo l’arrivo di grandi masse di turisti. Un freno al quale l’Unione Europea potrebbe cercare di porre rimedio già a partire dal prossimo novembre, avviando un ripensamento dell’intero regime di autorizzazione, accusato di produrre un «consumo di tempo eccessivo»."
Dunque l'Unione europea potrebbe darsi dal prossimo mese di novembre (speriamo!) delle nuove regole per i visti.
Ora guardiamo avanti: rendere la concessione dei visti più "civile" è la mossa chiave che tutti aspettiamo, ma non sbloccherà automaticamente grandi flussi dalla Cina verso l'Italia, se gli Enti che si occupano di promozione, e l'Enit in primo luogo, non daranno parallelamente l'avvio ad una campagna che tolga all'Italia l'immagine di un paese esageratamente severo, burocratico, "ostile" nelle procedure per i visti.
Perchè è così che molti cinesi ci vedono dopo avere sperimentato personalmente le nostre procedure o dopo aver letto commenti e recensioni sul web.


Nessun commento:

Posta un commento