sabato 5 ottobre 2013

I turisti cinesi online

Carlotta Trevisan http://www.chinarancia.com/ ha sintetizzato una interessante ricerca sui turisti cinesi sul web. Eccola:
Il portale China Internet Watch ha pubblicato una ricerca sui viaggiatori cinesi, raccogliendo e analizzando le discussioni dei social media in Cina, nei primi 9 mesi del 2013.
L’Ente del Turismo Cinese (CNTA) ha stimato che l’industria turistica nazionale quest’anno raggiungerà 471,4 miliardi di USD. Non a caso, il tema “viaggi” è diventato un tema caldo sui social network cinesi e gli stessi social network giocano un ruolo fondamentale nella pianificazione dei tour.
La ricerca è arrivata alla classificazione di 5 categorie di “turisti”, molto interessanti e utili per i brand che puntano agli acquirenti dagli occhi a mandorla. Sono stati osservati 2,96 milioni di post e la classificazione è stata stilata in base alla partecipazione ai forum, dagli utenti meno attivi agli utenti più coinvolti nelle discussioni: viaggiatori d’affari, turisti individuali/indipendenti, turisti di gruppo, turisti “luxury shopping”, viaggiatori “backpackers” (figura 1).



In merito ai temi discussi nei forum, ecco quello che è stato osservato:
1)       i turisti in viaggio d’affari, preferiscono parlare di hotel e trasporti. Contrariamente a quanto ci si aspetti, non discutono su hotel di lusso, bensì su come e dove trovare hotel a buon mercato, con un servizio efficiente e localizzati in zone comode. Il loro mezzo di trasporto è sempre l’aereo e la scelta della compagnia con cui volare si concentra sulla qualità dei pasti e sulla puntualità (figura 2).



2)       I turisti individuali parlano soprattutto di automobili e noleggio vetture. Il viaggio per loro è gioire della libertà e trascorrere del tempo con la famiglia.
3)       Coloro che hanno viaggiato in gruppo amano condividere foto di viaggio e informazioni sulle agenzie a cui si sono appoggiati per la prenotazione dei tour. Sono estremamente sensibili a tutto ciò che viene discusso sui social network (figura 3)


4)       I turisti “luxury shopping” prediligono mostrare foto dei loro acquisti sulla rete, principalmente prodotti in pelle e abbigliamento d’alta gamma. Ricavano informazioni dal sito Taobao.com e dalle piattaforme di “social shopping”. Sono attirati da brand costosi, speciali ed unici (figura 4)



5)       I viaggiatori “backpackers” sono gli utenti per antonomasia dei social network. Amano parlare di paesaggi incontaminati, attrezzature per trekking e macchine fotografiche. Sono sensibili alla natura e alla libertà, se un brand lancia messaggi pubblicitari legati a questi due temi, loro sono degli ottimi acquirenti.



Nessun commento:

Posta un commento