mercoledì 9 ottobre 2013

La sfida del mercato cinese

La sfida del Mercato cinese
Come tutti ormai sappiamo la Cina è il primo mercato turistico al mondo, sia in termini di viaggi all'estero che di spesa turistica.
Il fatto è che l'Italia continua a stare alla finestra. Purtroppo il problema non riguarda solo le Istituzioni che spesso procedono con molta improvvisazione, e senza alcuna forma di coordinamento, ma riguarda anche gli operatori.
Per questi motivi parlare di mercato turistico cinese è l'occasione per ripensare a noi, al nostro modo di affrontare il turismo, di fare marketing. In una parola la Cina, un mercato cosi diverso dal nostro, è l'occasione per ripensare ai nostri punti di forza e alla nostra identità.
Una sfida ad essere più orgogliosi del nostro patrimonio, più attivi e creativi.
Quando vedo che in Cina facciamo solo fiere e gemellaggi, o che proponiamo solo tour a tappe forzate, quando sento o leggo i soliti stereotipi, quando vedo ripetere gli stessi errori e non risolvere gli aspetti chiave (i visti) penso che stiamo correndo il rischio di perdere un mercato che non ha ancora neppure iniziato ad arrivare.
Ecco perché in assenza di una strategia Paese, assieme ad un Gruppo di esperti e appassionati ho dato vita al portale ItalyChinaFriendly, e a un progetto di rete nel quale vi aspetto, se siete interessati a questo mercato.

1 commento:

  1. Pienamente d'accordo. Penso che la mancanza rotte aeree, catene di hotel e una maggior presenza in Cina per sponsorizzare il paese Italia, ci stia penalizzando a favore di molti altri paesi europei che hanno saputo affrontare questo nuovo mercato in modo piu' dinamico e puntuale

    RispondiElimina