mercoledì 9 aprile 2014

Un incentive di 16 mila cinesi a Dubai. E l'Italia?


La vicenda è semplice da descrivere: 16 mila dipendenti di Nu Skin China, hanno vinto un viaggio premio sul Golfo Persico. L'operazione logistica - racconta Maurizio Molinari - è di quelle destinate ad entrare nella storia del turismo: 77 aerei, sette ondate da 2 mila persone l'una, 40 alberghi coinvolti, Ferrari World a disposizione, mega party...
Anche questo è il mercato cinese.

E l'Italia? Beh da noi non si riesce a mettere attorno a un tavolo non dico le Regioni o l'EXPO, ma neppure gli Enti e le organizzazioni che a vario titolo si occupano di Cina, figurarsi se riusciamo a intercettare queste occasioni!
Eppure, a dimostrazione delle nostre potenzialità, fino ad oggi era stata proprio l'Italia la meta della più grande convention all'estero di cinesi: 2.800 persone, sales manager del gruppo Perfect China, giunte a Bergamo e poi a Serravalle Scrivia. Era il 2012.

Personalmente mi ostino a credere che l'Italia non solo abbia grandi opportunità, ma possa recuperare spazio e credibilità in Cina, e ottenere grandi risultati. Ma certo occorre cambiare registro e fare squadra.
A questo punto un segnale dal Ministero mi sembra il minimo.

Grazie a Giovanni Penno per la segnalazione!


Nessun commento:

Posta un commento