sabato 14 maggio 2016

Giovanni da Pian di Carpine, chi era costui?





Giovanni da Pian di Carpine (Pian di Carpine, oggi Magione 1182, Antivari 1252). 
E' uno dei grandi geni italiani che ha avuto un ruolo nei rapporti con l'Asia, nei termini che brevemente ricordo di seguito.
Se torno a parlare di lui è perché continua ad essere un personaggio purtroppo dimenticato, che meriterebbe invece di essere valorizzato.
Ecco cosa scrivevo di lui nel libro sul mercato cinese che ho pubblicato nel 2013 con FrancoAngeli.

Nel 1206 Gengis Khan (Temujin) divenne leader dei Mongoli. Con lui i Mongoli giunsero in Europa nel 1223 e successivamente occuparono l’Ungheria, la Polonia e parte della Russia, finchè nel 1241 giunsero a 60 km da Vienna.

Papa Innocenzo IV, in una Europa attanagliata dal terrore, nominò Giovanni da Pian del Carpine, un francescano “grasso e pesante, di più di 60 anni”, capo di un gruppo di ambasciatori,  e lo incaricò di presentare ai Mongoli la richiesta di desistere dal devastare le terre cristiane. 
Giovanni da Pian di Carpine giunse a Karakorum nel 1246, il 22 luglio. Nel frattempo però Gengis Kan era deceduto e così fu accolto piuttosto rudemente da suo nipote nel frattempo nominato “imperatore”, che non accolse l’invito del Papa. 
Rientrò in Europa dopo un viaggio di 2 anni e mezzo. Di lui resta l’Historia Mongalorum, il più antico documento di geografia – e non solo - dell’Asia centrale compilato da un europeo.

Nella foto il dipinto che ritrae fra Giovanni da Pian di Carpine nella sala del Consiglio comunale di Magione (PG)

Nessun commento:

Posta un commento