mercoledì 18 aprile 2018

Ritratto di Qianlong restaurato ed esposto per la 1a volta


Un grande ritratto dell’imperatore Qianlong restaurato da poco è in mostra per la prima volta, a Parigi.
Autore è il padre gesuita Jean-Denis Attiret, e la data di realizzazione dovrebbe essere attorno al 1750. 
Vedendolo da lontano ho pensato fosse un olio di Giuseppe Castiglione, ma non è così. 
Jean-Denis Attiret (1702 - 1768), è certo un pittore che andrebbe valorizzato, ha vissuto una trentina di anni nella corte di Qianlong e, sotto l’influsso di Castiglione, e delle indicazione di Qianlong, ha cercato di coniugare arte occidentale e cultura cinese. 
In una delle sue lettere scrisse: “Mes yeux et mon goût depuis que je suis à la Chine sont devenus un peu chinois”. Una frase che ne ricorda un'altra, celebre, sullo stesso tenore, di Matteo Ricci.
Del gesuita francese restano poche opere, e anche per questo la messa in mostra del ritratto dell’imperatore cinese, avrebbe potuto stimolare un pò di attenzione in più.
C'è anche in questo caso un pregiudizio nei confronti dei missionari del passato, anche se "geni"?
L’opera che merita un viaggio a Parigi, è esposta al secondo piano del museo Guimet. 
Giancarlo Dall’Ara


Nessun commento:

Posta un commento